Il portale italiano sulla zanzariera

Come proteggere i neonati dalle punture delle zanzare

Come proteggere i neonati dalle punture delle zanzare

Le zanzare sono tra gli insetti più fastidiosi che esistano in natura e rappresentano un problema non solo per gli adulti ma anche, e soprattutto, per i bambini.

Le punture di zanzare sui neonati sono un piccolo incubo per ogni genitore perché a causa del prurito il bambino piange e si dispera.

Vediamo insieme in questo articolo come proteggere i bimbi dalle zanzare e scongiurare la possibilità che questi insetti succhia sangue possano pungere i più piccoli.

Perché le zanzare pungono i bambini piccoli?

Il motivo principale per cui le zanzare pungono i bambini più piccoli sta nel sudore. I neonati o i bambini non hanno grandi capacità nel controllare la propria temperatura corporea e sudando attirano molte più zanzare rispetto agli adulti – un po’ come capita nelle persone in sovrappeso.

Inoltre i bimbi sudano molto anche quando dormono per via di un processo che serve a disperdere l’energia in eccesso accumulata durante il giorno.

Ne consegue che i più piccoli sono le prede preferite da questi insetti.

Cosa succede se un neonato viene punto da una zanzara?

Fortunatamente le punture di zanzara sui bimbi non portano ad effetti collaterali rischiosi per la salute. In genere la puntura provoca un piccolo bozzo arrossato che infastidisce il bambino perché prude. Il fastidio tuttavia genera irritabilità e pianto. Se poi ad essere punti sono bimbi più grandi il problema potrebbe essere legato ad un eccessivo grattarsi che provoca piccole escoriazioni.

Come proteggere i neonati dalle zanzare?

In caso di neonati e zanzare la parola d’ordine è evitare l’uso di repellenti chimici. La pelle così come il sistema respiratorio dei più piccoli è estremamente delicato e utilizzare spray o creme di origine chimica non è assolutamente consigliato.

Una protezione per neonati contro le zanzare dovrebbe essere sempre di derivazione naturale e in questo senso ci vengono d’aiuto numerosi espedienti tra cui:

  • oli essenziali: è possibile inserire nella culla o nei lettini dei fazzoletti impregnati di olio essenziali alla lavanda, alla citronella o alla menta che allontanano le zanzare grazie al loro odore;
  • cerotti e braccialetti: la citronella non fa male ai bambini e in commercio è possibile trovare numerosi cerotti e bracciali in gomma che emanano un forte odore di citronella comunemente sgradito alle zanzare;
  • zanzariere per culla: queste zanzariere a trama fitta sono ottime per proteggere i bimbi durante le passeggiate o durante la notte. Fare attenzione al calore: sotto queste zanzariere l’aria risulta infatti più ferma;
  • deumidificatore: se la vostra casa è molto umida accendere un deumidificatore aiuta ad allontanare le zanzare perché asciuga l’aria. Le zanzare amano infatti le zone più umide.
zanzare neonato
Per proteggere i neonati dalle zanzare è possibile installare delle zanzariere

All’interno delle abitazioni in ogni caso, il rimedio più efficace per proteggere i bambini dalle zanzare è installare una buona zanzariera.

Oggigiorno è possibile trovare davvero tanti modelli e tipologie di queste schermature anti insetto: il montaggio delle zanzariere può essere poi effettuato anche dai non addetti ai lavori.

Le zanzariere a rullo (qui una guida relativa al loro montaggio: montaggio zanzariere a rullo) dette anche avvolgibili sono tra i modelli più comuni visto il prezzo ridotto e la loro facilità d’uso. Queste schermature possono essere realizzate in varie misure anche personalizzate ma bisogna fare attenzione all’apertura: spesso un grande problema relativo a queste zanzariere consiste nell’apertura a scatto, poco sicura per i bambini.

Decisamente economiche ma dalla durata molto limitata sono le zanzariere a calamita dette anche magnetiche che si installano con molta facilità grazie a delle strisce adesive in feltro e si richiudono da sole grazie a dei piccoli magneti. Queste zanzariere non sono molto adatte in luoghi in cui si ha la necessità di entrare o uscire spesso poiché le bande in feltro potrebbero staccarsi velocemente in seguito all’usura.

Tra i modelli più apprezzati di zanzariera rispetto a qualità, resistenza ed estetica vi sono le zanzariere a soffietto dette anche plissettate. Queste schermature risultano molto performanti, comode da usare e possono adattarsi ad ogni spazio. 

Progettate sia per porte che per finestre è possibile richiedere queste schermature su misura, nella varietà a incasso o nella variante oscurante. Per approfondire quest’ultimo aspetto vai qui: zanzariere oscuranti.

Catalogo Prodotti

Le migliori zanzariere
per la casa

Zanzariere ad apertura centrale, verticale, a molla, a plissè... trova da qui la più adatta per casa tua.

GUIDA GRATUITA

Quali sono le 8 caratteristiche che una zanzariera dovrebbe sempre avere?

Ci sono almeno 8 aspetti oggettivi imprescindibili da valutare prima di acquistare una zanzariera. Li trovi tutti all’interno di questo ebook scaricabile gratuitamente.