Il portale italiano sulla zanzariera

Finestre con zanzariere: perché installarle

Finestre con zanzariere: perché installarle

Hai deciso di acquistare una zanzariera per eliminare definitivamente la minaccia insetti ma vuoi saperne di più sui vari modelli in commercio e sui loro utilizzi?

In questa breve guida pratica verrai a conoscenza dei molteplici vantaggi che l’istallazione di una zanzariera comporta, e potrai mettere a confronto le varie tipologie presenti sul mercato, così da orientare la scelta verso i modelli di zanzariera più adatti alle tue esigenze.

A cosa servono le zanzariere sugli infissi?

Le zanzariere rappresentano un elemento davvero indispensabile per eliminare una volta per tutte la presenza di zanzare ed insetti dalle nostre case, un compromesso perfetto che ci permette di non dover rinunciare al venticello che tanto allieta le serate estive.

La zanzariera, infatti, rappresenta la soluzione migliore perché, pur mettendoci al sicuro dagli insetti, consente un normale passaggio dell’aria.

finestre con zanzariere

Le zanzare, specialmente per coloro più soggetti alle loro punture fastidiose, possono rappresentare una vera e propria minaccia durante la stagione estiva, compromettendo la qualità della vita, andando ad incidere sul sonno e sul normale svolgimento delle attività quotidiane.

Per limitare gli attacchi di zanzare e insetti, ci ritroviamo ad evitare gli indumenti di colore chiaro, rinunciamo all’utilizzo di profumazioni floreali e ricorriamo alle candele di citronella o agli oli essenziali di basilico e lavanda.

E nonostante pensiamo di ostacolare la loro presenza, prestando cura nel ripulire sempre la casa dai residui di cibo o di bevande zuccherine, e adoperando perfino sostanze repellenti dal forte odore, le zanzare sembrano ogni volta avere la meglio.

Ecco perché sempre più persone hanno deciso di abbandonare questi metodi spesso inutili, per passare definitivamente alle zanzariere, l’unico metodo realmente efficace contro gli insetti.

La zanzariera si costituisce di una rete a maglie molto strette, formata da fili molto sottili e vicini fra loro, con dimensioni appositamente studiate per impedire agli insetti di entrare, senza però ostacolare il normale flusso d’aria, indispensabile nelle giornate caratterizzate da forte umidità e caldo torrido.

Le zanzariere si applicano a finestre, a porte finestre e a porte esterne, e si installano a livello degli stipiti o dei serramenti per mezzo di uno scheletro realizzato su misura.

In commercio esistono differenti tipologie di zanzariere, che si distinguono per misure, materiali, colori e stile, in modo da sposarsi perfettamente con l’ambiente in cui andranno inserite e con le diverse esigenze di ognuno.

Quanti tipi di zanzariere ci sono?

L’estrema utilità delle zanzariere integrate, ha fatto sí che nel corso degli anni il settore si specializzasse sempre di più, studiando modelli maggiormente sofisticati sia per quanto riguarda la loro funzionalità sia a livello di design.

zanzariere integrate

L’immagine della zanzariera fissa e spesso ingombrante risulta quindi solo un lontano ricordo, perché oggi il commercio propone modelli sempre più tecnologicamente avanzati e dai profili sfuggenti, in modo da integrarsi al meglio con i serramenti e lo stile della casa.

Esistono infatti zanzariere a carrarmato, realizzate con una guida inferiore a cingolato, le zanzariere a rullo, dotate di guide per permettere uno scorrimento fluido, o ancora i modelli cosiddetti plissettati, ovvero privi di cassonetto e di sistemi meccanici.

Come sono le zanzariere a carrarmato?

Tra i vari modelli di infissi con zanzariere, troviamo quelli con carrarmato, così chiamati perché il loro funzionamento ricorda proprio il cingolo dei carri armati.

Le zanzariere con carrarmato costituiscono un particolare tipo di zanzariera, originariamente progettato in Giappone, la cui principale caratteristica che immediatamente balza all’occhio a prima vista, è rappresentata dall’assenza di una barra di scorrimento inferiore, e dalla presenza di cingoli in grado di chiudersi su se stessi.

Una delle più comuni obiezioni alle finestre con zanzariere a carrarmato riguarda la loro sicurezza, in quanto esse sono state adattate al mercato italiano senza particolari modifiche. Per questo motivo, prima di trovare una buona zanzariera a carrarmato, è consigliabile vagliare attentamente le varie tipologie sul mercato, facendosi aiutare dagli esperti del settore e verificarne la messa in posa sui propri serramenti.

Ciò che colpisce di questa tipologia è sicuramente il funzionamento molto semplice e immediato: l’assenza della barra inferiore e la presenza dei cingoli facilitano infatti il movimento della struttura, che può quindi essere aperta e chiusa a pacchetto.

Può capitare tuttavia, specialmente quando il prodotto non è di ottima qualità, che la zanzariera a carrarmato manchi di fluidità, non garantendo quindi la massima scorrevolezza. Complice anche l’utilizzo del polipropilene, un materiale conosciuto per la sua limitata capacità di dilatazione termica, non di rado ci troviamo di fronte a infissi con zanzariera carrarmato rotta a causa delle alte temperature.

Cosa vuol dire zanzariera plissettata?

Le zanzariere plissettate costituiscono un innovativo tipo di zanzariera, considerata a tutti gli effetti una delle più significative evoluzioni del settore.

Il loro nome deriva dal fatto che esse utilizzano una rete plissettata, ovvero pieghettata, realizzata attraverso appositi macchinari. A differenza delle zanzariere a molla o a rullo a rete liscia, le zanzariere plissettate non utilizzano una rete di materiale plastico che con il tempo si rompe e deteriora, ma si avvale del poliestere, conosciuto per la sua resistenza e durata anche in presenza di condizioni atmosferiche estreme.

Le zanzariere plissettate sono dotate di un sistema di scorrimento su fili molto robusti, tuttavia non presentano molle nè sistemi meccanici, per questo sono molto meno ingombranti e più discrete rispetto alle classiche zanzariere.

zanzariere integrate

Questo consente loro anche di avere molti meno punti di possibile rottura, garantendo un prolungato utilizzo nel tempo.

Una delle principali caratteristiche delle zanzariere plissettate risiede proprio nella loro facilità di utilizzo: mancando difatti meccanismi, esse sono più facilmente manovrabili, tanto che per aprirle e chiuderle basta spingerle con un dito. Questo le rende particolarmente indicate per le famiglie con bambini piccoli o con anziani: le zanzariere plissettate non scattano, nè tornano indietro da sole, garantendo perciò il massimo della sicurezza.

Quali sono le zanzariere a rullo?

La zanzariera a rullo rappresenta la tipologia più utilizzata e diffusa soprattutto per quanto riguarda le finestre.

Essa si forma di un telaio, generalmente realizzato in alluminio oppure in PVC, bloccato direttamente sugli infissi, in modo da sfruttare un peculiare sistema a molla che consente alla zanzariera di avvolgersi su se stessa. Grazie alla presenza di guide laterali, la rete ha la possibilità di scorrere fluidamente in tutta la sua lunghezza, mentre quando è avvolta si nasconde all’interno del cassonetto.

In base alla tipologia di apertura, la zanzariera a rullo si dispone di meccanismi e differenti: se difatti l’apertura è verticale, allora la zanzariera sarà dotata di un comodo cordoncino che consente di tirarla giù o riavvolgerla, se invece è caratterizzata da un sistema avvolgente orizzontale, allora sarà corredata di maniglia.

Grazie al loro meccanismo a scomparsa, le zanzariere a rullo assicurano la massima discrezione, sposandosi con ogni tipo di ambiente.

Resistenza, durata, facilità di montaggio, adattabilità agli spazi rappresentano solo alcuni degli innumerevoli vantaggi che hanno fatto sí che le zanzariere a rullo fossero tra le più influenti del mercato.

Indubbiamente, anche l’estetica vuole la sua parte, per questo è un aspetto da non sottovalutare nella scelta di una zanzariera. La versatilità della zanzariera a rullo permette di spaziare tra infinite tipologie di reti, realizzate con colori e materiali diversi, appositamente studiati per adattarsi non solo ad ogni tipologia di arredamento ma anche di stile architettonico.

Si potrà scegliere tra zanzariere e rullo con reti colorate, bianche, nere, trasparenti, così come optare per il nylon, ideale soprattutto per le finestre, oppure scegliere materiali noti per la loro elevata resistenza, come l’alluminio e la fibra di carbonio, perfetti per gli infissi soggetti a maggiore sollecitazione, come appunto le porte e le porte finestre.

Inoltre, grazie all’estrema duttilità delle reti utilizzate e alla facilità di adattamento delle zanzariere a rullo, è possibile realizzare piccoli varchi richiudibili, pensati per assicurare una maggiore indipendenza agli amici a quattro zampe di casa.

Quanto costa una zanzariera per finestra?

In base ai diversi materiali utilizzati, sistemi di apertura, dimensioni e manodopera, varierà il prezzo finale di acquisto della zanzariera. Anche la qualità delle reti, che possono essere in fibra di vetro così come in alluminio, e il design dei profili, che costituiscono gli elementi di maggiore impatto estetico, incidono molto sul costo, oltre che sulla funzionalità e resistenza all’uso.

In linea generale, i prezzi di una zanzariera a rullo oscillano dai 40 €/mq per i modelli basici fino ai 120 €/mq per le zanzariere più sofisticate.

Catalogo Prodotti

Le migliori zanzariere
per la casa

Zanzariere ad apertura centrale, verticale, a molla, a plissè... trova da qui la più adatta per casa tua.

GUIDA GRATUITA

Quali sono le 8 caratteristiche che una zanzariera dovrebbe sempre avere?

Ci sono almeno 8 aspetti oggettivi imprescindibili da valutare prima di acquistare una zanzariera. Li trovi tutti all’interno di questo ebook scaricabile gratuitamente.